Carrelli Elevatori - Formazione.Aggiornamento - GIU 18

carrellisti.jpg

CORSO di FORMAZIONE e AGGIORNAMENTO per
ADDETTI ALLA GUIDA DEI CARRELLI ELEVATORI

(Art. 36-37-73 del D.Lgs. 81/08 modificato ed aggiornato con D.Lgs. 4 agosto 2009 n. 106)
ed in base all’Accordo Stato-Regioni sulle attrezzature di lavoro.

carrellisti_banner.png

Chi deve partecipare :

Personale addetto alla conduzione di mezzi per la quale è richiesta una specifica abilitazione degli operatori.

AGGIORNAMENTO PREVISTO OGNI 5 ANNI
youtube_guarda.video.png

Programma corso di FORMAZIONE
   
Data del corso : VENERDI 29 GIUGNO 2018
   
Durata del corso :

Il programma formativo si compone di un modulo normativo (1 ora), modulo tecnico (7 ore) e di una modulo pratico (4 ore)

  • Mattino           dalle   08.00    alle  13.00
  • Pomeriggio    dalle   13.30    alle  20.30
   
Costo del corso : * Per le ditte convenzionate con Geco Consulting srl, l’importo del corso è di € 200,00 per addetto (+ IVA),

* Per le ditte che non hanno attivo un contratto di consulenza, l’importo è  € 250,00 per addetto (+ IVA).


Programma corso di AGGIORNAMENTO
   
Data del corso : VENERDI 29 GIUGNO 2018
   
Durata del corso :

Il programma di aggiornamento si compone di un modulo normativo-tecnico (1 ora) e di una modulo pratico (3 ore)

  • Pomeriggio    dalle   13.30    alle  17.30
   
Costo del corso : * Per le ditte convenzionate con Geco Consulting srl, l’importo del corso è di € 100,00 per addetto (+ IVA),

* Per le ditte che non hanno attivo un contratto di consulenza, l’importo è  € 120,00 per addetto (+ IVA).


Sede del corso :

 

presso ditta MORETTI UGO
Via Gaetano Doninzetti, 21 – Fermignano(PU) maps.google.png

Al termine del corso, previo esame attitudinale, verrà rilasciato un attestato di partecipazione in base al disposto dell’art. 37 del D.L. 81/08 e all’Accordo Stato-Regioni.


 

Per ragioni organizzative e procedurali Vi preghiamo di inviarci debitamente compilato il modulo di partecipazione allegato, completo dei dati anagrafici dei partecipanti tramite:

 fax 0721/987811 oppure posta elettronica avaltroni@gecoconsulting.it

I moduli di partecipazione dovranno pervenire ENTRO IL 25 GIUGNO 2018, per le iscrizioni arrivate dopo la data indicata non potrà essere garantito il posto in sala corsi.

Per ulteriori informazioni potete contatatre:
Dott. Avaltroni Alessandro
GECO CONSULTING SRL
Cell. 393.9622694    Ufficio 0721.987027 interno 2    Email: avaltroni@gecoconsulting.it


 PROGRAMMA DELLE LEZIONI DEL CORSO DI FORMAZIONE
ADDETTO ALLA GUIDA DEI CARRELLI ELEVATORI SEMOVENTI CON CONDUCENTE A BORDO


MODULO NORMATIVO (1 ora)

  • Presentazione del corso.
  • Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento alle disposizioni di legge in materia di uso delle attrezzature di lavoro (D.Lgs. 81/2008).
  • Responsabilità dell’operatore.

MODULO TECNICO (7 ore)

  • Tipologie e caratteristiche dei vari tipi di veicoli per il trasporto interno: dai trans pallet manuali ai carrelli elevatori frontali a contrappeso.
  • Principali rischi connessi all’impiego di carrelli semoventi: caduta del carico, rovesciamento, ribaltamento, urti delle persone con il carico o con elementi mobili del carrello, rischi legati all’ambiente (ostacoli, linee elettriche, ecc.), rischi legati all’uso delle diverse forme di energia (elettrica, idraulica, ecc.).
  • Nozioni elementari di fisica: nozioni di base per la valutazione dei carichi movimentati, condizioni di equilibrio di un corpo. Stabilità (concetto del baricentro del carico e della leva di primo grado). Linee di ribaltamento. Stabilità statica e dinamica e influenza dovuta alla mobilità del carrello e dell’ambiente di lavoro (forze centrifughe e d’inerzia). Portata del carrello elevatore.
  • Tecnologia dei carrelli semoventi: terminologia, caratteristiche generali e principali componenti.
  • Meccanismi, loro caratteristiche, loro funzione e principi di funzionamento.
  • Componenti principali: forche e/o organi di presa 8attrezzature supplementari, ecc). Montanti di sollevamento (simplex – duplex – triplex – quadruplex – ecc, ad alzata libera e non). Posto di guida con descrizione del sedile, degli organi di comando (leve, pedali, piantone sterzo e volante, freno di stazionamento, interruttore generale a chiave, interruttore d’emergenza), dei dispositivi di segnalazione (clacson, beep di retromarcia, segnalatori luminosi, fari di lavoro, ecc) e controllo (strumenti e spie di funzionamento). Freni (freno di stazionamento e di servizio). Ruote e tipologie di gommature: differenze per i vari tipi di utilizzo, ruote sterzanti e motrici. Fonti di energia (batterie di accumulatori o motori endotermici). Contrappeso.
  • Sistemi di ricarica delle batterie: raddrizzatori e sicurezze circa le modalità di utilizzo anche in relazione all’ambiente.
  • Dispositivi di comando e di sicurezza: identificazione dei dispositivi di comando e loro funzionamento, identificazione dei dispositivi di sicurezza e loro funzione. Sistemi di protezione attiva e passiva.
  • Le condizioni di equilibrio: fattori ed elementi che influenzano la stabilità. Portate (nominale/effettiva). Illustrazione e lettura delle targhette, tabelle o diagrammi di portata nominale ed effettiva. Influenza delle condizioni di utilizzo sulle caratteristiche nominali di portata. Gli ausili alla conduzione (indicatori di carico e altri indicatori, ecc).
  • Controlli e manutenzioni: verifiche giornaliere e periodiche (stato generale e prova, montanti, attrezzature, posto di guida, freni, ruote e sterzo, batteria o motore, dispositivi di sicurezza). Illustrazione dell’importanza di un corretto utilizzo dei manuali di uso e manutenzione a corredo del carrello..
  • Modalità di utilizzo in sicurezza dei carrelli semoventi: procedure di movimentazione. Segnaletica di sicurezza nei luoghi di lavoro. Procedura di sicurezza durante la movimentazione e lo stazionamento del mezzo. Viabilità: ostacoli, percorsi pedonali, incroci, strettoie, portoni, varchi, pendenze, ecc. Lavori in condizioni particolari ovvero all’esterno, su terreni scivolosi e su pendenze e con scarsa visibilità. Nozioni di guida. Norme sulla circolazione, movimentazione dei carichi, stoccaggio, ecc. Nozioni sui possibili rischi per la salute e sicurezza collegati alla guida del carrello ed in particolare ai rischi riferibili: all’ambiente di lavoro; al rapporto uomo/macchina; allo stato di salute del guidatore. Nozioni sulle modalità tecniche, organizzative, e comportamentali e di protezione personale idonee a prevenire i rischi. 

MODULO PRATICO: carrelli industriali semoventi  (4 ore)

  • Illustrazione, seguendo le istruzioni di uso del carrello, dei vari componenti e delle sicurezze.
  • Manutenzioni e verifiche giornaliere e periodiche di legge e secondo quanto indicato nelle istruzioni di uso del carrello.
  • Guida del carrello su percorso di prova per evidenziare le corrette manovre a vuoto e a carico (corretta posizione sul carrello, presa del carico, trasporto nelle varie situazioni, sosta del carrello, ecc.).
  • Test Finale di apprendimento.

  PROGRAMMA DELLE LEZIONI DEL CORSO DI AGGIORNAMENTO
ADDETTO ALLA GUIDA DEI CARRELLI ELEVATORI SEMOVENTI CON CONDUCENTE A BORDO

MODULO NORMATIVO - TECNICO (1 ore)

  • Presentazione del corso.
  • Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento alle disposizioni di legge in materia di uso delle attrezzature di lavoro (D.Lgs. 81/2008).
  • Responsabilità dell’operatore.
  • Tipologie e caratteristiche dei vari tipi di veicoli per il trasporto interno: dai trans pallet manuali ai carrelli elevatori frontali a contrappeso.
  • Principali rischi connessi all’impiego di carrelli semoventi: caduta del carico, rovesciamento, ribaltamento, urti delle persone con il carico o con elementi mobili del carrello, rischi legati all’ambiente (ostacoli, linee elettriche, ecc.), rischi legati all’uso delle diverse forme di energia (elettrica, idraulica, ecc.).
  • Nozioni elementari di fisica: nozioni di base per la valutazione dei carichi movimentati, condizioni di equilibrio di un corpo. Stabilità (concetto del baricentro del carico e della leva di primo grado). Linee di ribaltamento. Stabilità statica e dinamica e influenza dovuta alla mobilità del carrello e dell’ambiente di lavoro (forze centrifughe e d’inerzia). Portata del carrello elevatore.
  • Tecnologia dei carrelli semoventi: terminologia, caratteristiche generali e principali componenti.
  • Meccanismi, loro caratteristiche, loro funzione e principi di funzionamento.
  • Componenti principali: forche e/o organi di presa 8attrezzature supplementari, ecc). Montanti di sollevamento (simplex – duplex – triplex – quadruplex – ecc, ad alzata libera e non). Posto di guida con descrizione del sedile, degli organi di comando (leve, pedali, piantone sterzo e volante, freno di stazionamento, interruttore generale a chiave, interruttore d’emergenza), dei dispositivi di segnalazione (clacson, beep di retromarcia, segnalatori luminosi, fari di lavoro, ecc) e controllo (strumenti e spie di funzionamento). Freni (freno di stazionamento e di servizio). Ruote e tipologie di gommature: differenze per i vari tipi di utilizzo, ruote sterzanti e motrici. Fonti di energia (batterie di accumulatori o motori endotermici). Contrappeso.
  • Sistemi di ricarica delle batterie: raddrizzatori e sicurezze circa le modalità di utilizzo anche in relazione all’ambiente.
  • Dispositivi di comando e di sicurezza: identificazione dei dispositivi di comando e loro funzionamento, identificazione dei dispositivi di sicurezza e loro funzione. Sistemi di protezione attiva e passiva.
  • Le condizioni di equilibrio: fattori ed elementi che influenzano la stabilità. Portate (nominale/effettiva). Illustrazione e lettura delle targhette, tabelle o diagrammi di portata nominale ed effettiva. Influenza delle condizioni di utilizzo sulle caratteristiche nominali di portata. Gli ausili alla conduzione (indicatori di carico e altri indicatori, ecc).
  • Controlli e manutenzioni: verifiche giornaliere e periodiche (stato generale e prova, montanti, attrezzature, posto di guida, freni, ruote e sterzo, batteria o motore, dispositivi di sicurezza). Illustrazione dell’importanza di un corretto utilizzo dei manuali di uso e manutenzione a corredo del carrello..
  • Modalità di utilizzo in sicurezza dei carrelli semoventi: procedure di movimentazione. Segnaletica di sicurezza nei luoghi di lavoro. Procedura di sicurezza durante la movimentazione e lo stazionamento del mezzo. Viabilità: ostacoli, percorsi pedonali, incroci, strettoie, portoni, varchi, pendenze, ecc. Lavori in condizioni particolari ovvero all’esterno, su terreni scivolosi e su pendenze e con scarsa visibilità. Nozioni di guida. Norme sulla circolazione, movimentazione dei carichi, stoccaggio, ecc. Nozioni sui possibili rischi per la salute e sicurezza collegati alla guida del carrello ed in particolare ai rischi riferibili: all’ambiente di lavoro; al rapporto uomo/macchina; allo stato di salute del guidatore. Nozioni sulle modalità tecniche, organizzative, e comportamentali e di protezione personale idonee a prevenire i rischi. 

MODULO PRATICO: carrelli industriali semoventi  (4 ore)

  • Illustrazione, seguendo le istruzioni di uso del carrello, dei vari componenti e delle sicurezze.
  • Manutenzioni e verifiche giornaliere e periodiche di legge e secondo quanto indicato nelle istruzioni di uso del carrello.
  • Guida del carrello su percorso di prova per evidenziare le corrette manovre a vuoto e a carico (corretta posizione sul carrello, presa del carico, trasporto nelle varie situazioni, sosta del carrello, ecc.).
  • Test Finale di apprendimento.


Al fine di rendere i propri servizi il più possibile efficienti e semplici da utilizzare questo Sito fa uso di cookies. Per maggiori informazioni sui cookies clicca qui